Plam è nell’aria

Una dichiarazione d’amore per il progetto e i suoi amici.

Lo scorso 20 ottobre Plam è andato in onda su Novaradio per Opeeeeen, “Maratona Radiofonica di altri brusii di cardini ancora“, con un brano sulla percezione tratto da “Nero Video. La mortalità dell’immagine” di Bill Viola.
Le musiche originali, un montaggio ad hoc di “Swamp of the red Trilobites” di MoNoKhi, accompagnano la voce recitante di Roberta Geri.

Image: Bakelite_radiooriginal mash-up picture, source image(s): "Bakelite radio"; from  Wikimedia Commons

15 minuti di trasmissione via etere di parole che parlano di percezione, di video e di sperimentazione; abbiamo sempre pensato che l’aria fosse uno dei luoghi più appropriati per PLAM.

È trascorso oltre un mese, quindi avrei dovuto usare il passato, “è stato” nell’aria. Invece no, la famosa scritta sui muri bolognesi di fine anni Settanta che cito nel titolo mi fa pensare a una necessità tale che se avessi usato il passato sarebbe venuta meno.

PLAM è per forza nell’aria con quello che rappresenta e di cui è portatore: è approfondimento, sentimento, confronto, contraddittorio, studio, complessità, interrogativo. Proseguendo con la citazione di quel meraviglioso esperimento collettivo sulle parole che fu Radio Alice, anche PLAM è un diavolo, nell’aria, anche quando non trasmesso.


↓ Ascolta l'estratto di PLAM - dal podcast Opeeeeen
(musica di MoNoKhi, voce di Roberta Geri)

Attribuzione-NonCommerciale-NonOpereDerivate 4.0 Internazionale


      PLAM Opeeeeen: La mortalità dell’immagine

Torna Su Vai al Blog Vai alla Categoria