Una goccia per Pantanacci

Questa musica acquatica nacque per il Museo Civico di Lanuvio, su invito del suo stimato direttore Luca Attenni.

image: Locandina Una Goccia Per Pantanacci

L’acqua che si sente scorrere, e che rappresenta la via sonora della composizione, fu registrata con 2 microfoni AKG C1000 proprio nelle piccole grotte del deposito votivo di Pantanacci (da cui il titolo), là dove molti reperti furono riportati alla luce.
Per saperne di più: La stipe votiva in località Pantanacci, a cura di Luca Attenni e Giuseppina Ghini.

Gli altri suoni sono voci più o meno casuali raccolte all’interno del museo e notevolmente rielaborate, poi voci sintetizzate e percussioni. Il brano è suddiviso in 5 sezioni, cinque lente onde che sorgono dall’acqua si caricano di sonorità e all’acqua ritornano. La composizione fu originariamente diffusa nella saletta del museo appositamente allestita per ospitare i reperti rinvenuti a Pantanacci.


↓ Immergiti nel Sacro. Nel Suono - Nelle Acque del Tempo
Se il brano ti piace, condividi il post e la musica col mondo!

Attribuzione-NonCommerciale-NonOpereDerivate 4.0 Internazionale

      Una goccia per Pantanacci

Torna Su Vai al Blog Vai alla Categoria