Il Link del Mese! (anno 2020)

Collegamenti ad articoli e post trovati sul web, in linea con i temi dell’associazione e del sito, o comunque ritenuti interessanti. ∫
Due temi in evidenza nel mese di giugno: ♪ il problema dei “falsi positivi” nelle applicazioni per il tracciamento dei contagi; ♫ la saga infinita (per l’acquirente) dei compensi per copia privata.

Il Link del Mese! (anno 2018)

Alcuni articoli e post trovati sul web, in linea con i temi dell’associazione e del sito, o comunque ritenuti interessanti.
Dopo averli letti (si spera…) li elenchiamo qui.

Alcune città in Cina stanno sperimentando un sistema di punteggio del credito sociale. Foto identificative, nomi e numeri di riferimento delle persone inserite nella lista nera vengono visualizzate su una sorta di cartelloni pubblicitari. Queste persone non soltanto non possono piú fruire di una serie di servizi, ma subiscono uno stigma sociale pervasivo.
⌡⌠
L’associazione Nexus Arti e Didattica gestisce da vari anni un’attività musicale didattica e terapeutica insieme, il Laboratorio sulla Consapevolezza del Suono, coordinandosi con la USL Toscana Centro.
Ci fa particolarmente piacere conoscere esperienze simili, quindi condividiamo volentieri questo articolo di Luciano Casolari da il Fatto Quotidiano.
⌡⌠
“Alto come il cielo, a più strati, un sandwich di paura”.
La recente truffa (scam) di tipo estorsivo legata alla (presunta) attività sessuale del bersaglio, raccontata da Lisa Vaas su Naked Security.
⌡⌠
Dal blog di Signal, applicazione di messaggistica, un post che racconta l’evoluzione del tentativo di eludere la censura tramite la tecnica del domain fronting.
⌡⌠
Qualche giorno fa, il blog del Progetto TOR (sistema di navigazione anonima) denunciava il fatto che Google e Amazon hanno scelto di bandire il domain fronting -una tecnica chiave per eludere la censura- effettuato tramite i loro server. Daily Beast è uno dei siti che approfondisce il tema.
⌡⌠
Come forma di rappresaglia per il blocco di massa che aveva preso di mira Telegram, ma che di fatto aveva bloccato moltissimi siti e servizi web, hacker a firma “Anonymous” hanno defacciato il sito web dell’Agenzia Federale per la Cooperazione Internazionale della Russia. Lo racconta TorrentFreak.
⌡⌠
«Il potere che i governi locali hanno sulle aziende IT è basato sul denaro. In qualsiasi momento, un governo può far crollare i loro titoli minacciando di bloccare i flussi di entrate dai propri mercati e quindi costringere queste società a fare strane cose (ricorda come l’anno scorso Apple abbia spostato i server iCloud in Cina). A Telegram, abbiamo il lusso di non preoccuparci dei flussi di entrate o delle vendite di annunci. La privacy non è in vendita e i diritti umani non dovrebbero essere compromessi per paura o avidità»
⌡⌠
Nulla che in termini generali non fosse già stato previsto e su cui non fossero già stati esposti allarmi: il caso Facebook – Cambridge Analytica. Un post dal blog di Paolo Attivissimo riassume e documenta efficacemente le varie fasi della vicenda.
⌡⌠
La versione 18.04 ‘Bionic Beaver’ di Ubuntu è ormai prossima al rilascio; anche le derivate ufficiali sono quasi pronte. Dal blog di Xubuntu (Ubuntu con ambiente desktop XFCE) arriva una richiesta di collaborazione nelle fasi di testing; che è anche una riflessione sui progetti liberi guidati dalla comunità.
 ⌡⌠ 
Stephen Hawking è morto. «Era intrappolato nel suo corpo per una malattia dei neuroni motorî, ma questo non gli ha impedito di aiutarci a comprendere l’universo». Due articoli utili per ricordare l’uomo, il ricercatore, i suoi pensieri.
 ⌡⌠ 
Ci eravamo spesso chiesti quali fossero le difficoltà nel realizzare la convergenza fra pc ‘grandi’ (desktop/laptop) e ‘piccoli’ (palmtop, ovvero smartphone). Questo post dal blog di Purism, relativo al lavoro in corso su Librem 5, l’interessante telefono con GNU+Linux quale sistema operativo, getta luce sulla questione.

Il Link del Mese! (anno 2017)

Alcuni articoli e post trovati sul web, in linea con i temi dell’associazione e del sito, o comunque ritenuti interessanti.
Dopo averli letti (si spera…) li elenchiamo qui.

Dal blog di Cliqz un articolo che mette in guardia nei confronti di vari dispositivi ‘spioni’ nel futuribile mondo della Internet of Things, ovvero dispostivi sempre connessi e dialoganti fra loro e soprattutto con le aziende che profilano l’utente.
⌡⌠
McAfee -nota azienda statunitense di sicurezza informatica- stila un rapporto sulle prossime minacce informatiche; 5 sono i punti che vengono posti in evidenza: l’uso criminale di algoritmi di intelligenza artificiale, l’evoluzione del ransomware, l’aumento della superficie d’attacco derivante da applicazione serverless, l’IoT pervasiva, il controllo della vita digitale di utenti sempre più giovani.
⌡⌠
L’Amministrazione pubblica di Monaco di Baviera aveva operato la transizione verso Limux (una derivata di Ubuntu) come sistema operativo per i propri computer. Purtroppo ora sceglie di tornare indietro: ripristinare Windows. I costi saranno ingenti, il futuro meno libero.
⌡⌠
Tsipras offre sussidi dai proventi della sovrattassazione. Ovvero, dopo un durissimo periodo di riforme economiche il governo greco ha ora a disposizione 1,4 miliardi di euro che saranno destinati a misure di sostegno per i ceti più poveri. La misura andrà a buon fine?
⌡⌠
Sophia è un robot antropomorfo (il cui volto richiama le fattezze di Audrey Hepburn) prodotto dalla Hanson Robotics; nella sua ultima versione è stata recentemente ospite al Web Summit di Lisbona. Fra i tanti, riportiamo l’articolo di CNBC che la presenta.
⌡⌠
Un articolo che espone chiaramente i termini, anche giuridici, della violenza sessuale, demistificando l’assunto secondo cui la vittima sarebbe almeno in parte ‘complice’ della persona che ne abusa.
⌡⌠
Il Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi (ICIJ) rilascia oggi ‘The Paradise Papers’, un’inchiesta globale ricavata dai file ottenuti dal quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung. I Paradise Papers rivelano interessi e attività offshore di più di 120 politici e leader mondiali. I file trapelati da Appleby, l’impresa legale offshore, includono dettagli sulla pianificazione fiscale di quasi 100 multinazionali.
⌡⌠
Un subdolo baco è stato scoperto in Tor Browser, una versione modificata del browser web Firefox (ESR) che permette una navigazione effettivamente anonima. Il ricercatore italiano che ha individuato il problema ne ha dato prontamente comunicazione al Tor Project; la falla è stata tamponata in un paio di giorni. Fra i vari articoli che ne danno notizia, questo che riportiamo è abbastanza centrato.
⌡⌠
La redazione del Sunday Mirror viene contattata da una persona che aveva trovato una chiavetta USB lungo la strada. Si scopre così che l’archivio contiene dati particolarmente delicati: una documentazione dettagliata delle misure e procedure di sicurezza dell’aeroporto londinese di Heathrow! Chi ha copiato i dati e perché? E perché la chiavetta non disponeva di misure di protezione?
⌡⌠
Uno studio a cura di Paul G. Allen School of Computer Science & Engineering dell’Università di Washington dimostra come attraverso la profilazione legata alla pubblicità sia possibile tracciare e controllare un singolo individuo o un gruppo di persone. Un sistema a disposizione di chiunque, realizzabile con un investimento assai moderato.
⌡⌠
Julia Reda, parlamentare europea del Partito Pirata, espone un preoccupante progetto di censura del web da parte dei governi di Francia, Spagna, Portogalllo. Tutti i fornitori di contenuti sarebbero costretti ad applicare filtri automatici di “censura preventiva”, la cui efficacia è tutta da dimostrare. Una forma estrema di tutela di produzioni coperte da copyright che finirebbe per imbavagliare la libertà d’espressione sul web.