Last Exile

No, il post ha nulla a che fare con l’anime/manga d’ambientazione steampunk Last Exile!

Last Exile è il titolo di due brani che composi nel 2016 per uno spettacolo teatrale
(ma non ricordo più quale… mente d’artista);
forse raccontava d’una bambina che, persa la via dell’età adulta, salutava il mondo scrivendo poesie.

Perché esilio?
Alcuni esseri umani sperimentano a volte la sensazione di non appartenere a questo pianeta, la Terra.

La loro forma umana appare come un accidente, una mutazione, un camaleontismo.
Quasi fossero caduti qui durante un viaggio su un cargo interstellare,
fossero stati espulsi da un vortice spaziotemporale,
avessero attraversata -spinti da curiosità o disattenzione- la porta d’una dimensione parallela.

E cercano verso le stelle minute, o l’orizzonte scuro di nubi,
o lungo la via d’argento che la luna crea sul mare,
o nella macchia di luce e nel suono inafferrabile tra il folto del bosco.

Struggendosi per il loro paese, del quale più non serbano memoria.

original images: Triarthrus NT + Morning-Glory Hotspring + Stromatolites in Sharkbay + Phage

Aggiornamento 14/3/2019
Rileggendo questo ormai vecchio post e ascoltando i due brani, ho pensato che il materiale compositivo meritasse sviluppo e arrangiamento migliori. Ho lavorato su Last Exile parte II.
Tutti gli archi (violini, viole I, viole II, violoncelli, contrabassi) ora hanno un ruolo piú definito; la tromba dialoga con i violini, è inseguita dai violoncelli, sostenuta dalle viole, mentre i contrabassi e l’arpa scandiscono il ritmo. Le campane conclusive seguono un ritmo secondario (2/4) preciso, che si sovrappone al mutevole metro primario (3/4, 7/8, 4/4, 5/4).
Vi sono molti “respiri”, dilatazioni temporali e melodiche prima assenti.

Aggiornamento 20/3/2019
Anche Last Exile parte I è stato riscritto. La linea melodica eseguita dai flauti (poi raddoppiati dalle viole I) è piú dilatata, come doveva essere sin dall’inizio. I violini si spingono verso il cielo. Il tempo metronomico oscilla gradevolmente come un pendolo. E ho inserito una discreta quantità di contrappunto (nelle viole II e nei violoncelli soprattutto) che porta tensione ma anche una densità che spero non distolga dal tema principale.

Aggiornamento 15/5/2019
Altri perfezionamenti al tempo metronomico e alle dinamiche, verso una maggiore espressività. Il riverbero modificato nei suoi parametri contribuisce al senso di lontananza.


MoNoKhi - Last Exile I & Last Exile II


Attribuzione-NonCommerciale-NonOpereDerivate 4.0 Internazionale

      Last Exile I

      Last Exile II

Torna Su Vai al Blog Vai alla Categoria